Convegno up-cycle

Convegno a Roma su “Conglomerato bituminoso con FPU”

La Siges Ingegneria nella persona del suo CEO Ing. Paolo Di Scanno, è stata invitata a partecipare il 9 Novembre 2018 ad un importante workshop internazionale che si terrà a Roma dal titolo: “Up-Cycle: Upgrading Recycled Tyre Materials – Products and Applications ”.

Scarica il programma

Nel 2014 la Siges Ingegneria, nell’ambito dello svolgimento della Sorveglianza sulle Strade di Grande Viabilità di Roma Capitale, è stata attrice di un intervento sperimentale unico a Roma per la realizzazione e la messa in opera di un conglomerato bituminoso ad alte prestazioni con l’utilizzo del Polverino di Gomma  riciclata derivante dai pneumatici esausti di autocarri (PFU). Lo studio ha avuto come partnership la stessa Roma Capitale ed altre importanti società del settore, leader nella produzione del conglomerato bituminoso per pavimentazioni stradali.

Leggi la presentazione

Lo studio sperimentale è stato condotto su due tratti di strada di Roma ovvero Via Prenestina nei pressi di Largo Telese e Via Torpignattara per un tratto posto subito dopo l’incrocio con Via Casilina. I due tratti di strada hanno caratteristiche completamente differenti:

  1. Via Prenestina è soggetta ad elevati cicli di traffico urbano e commerciale, anche pesante, passaggio di linee di autobus e tram, fortemente antropizzata con edifici alti;
  2. Via Torpignattara è una strada caratterizzata da forte traffico urbano e passaggio di autobus di linea pubblica con edifici bassi adiacenti la strada e negozi frequentati dalla cittadinanza

In entrambe le situazioni è stato steso un conglomerato bituminoso modificato con aggiunta di polverino di gomma secondo il “metodo dry”.

Additivare i conglomerati bituminosi con polverino di gomma ha un duplice vantaggio:

  1. Ambientale: il riciclo dei pneumatici usati permette un minor inquinamento ambientale. Sul tratto di strada di Via di Torpignattara di lunghezza circa 100m su cui si è intervenuti con conglomerato con PFU, si è usato un quantitativo di polverino di gomma pari all’equivalente di 500 gomme di automobili.
  2. Rumore: l’uso del polverino di gomma permette di abbattere il rumore derivante dal rotolamento delle ruote sulla pavimentazione. Per verificare i livelli di rumore ottenuti, è intervenuta l’Università di Pisa che ha provveduto a fare rilevamenti del rumore al livello delle ruote con un particolare fonometro solidarizzato alla stessa che ha fatto rilevare un netto salto in giù dei decibel nel passaggio dalla strada con conglomerato bitumino normale e quello additivato con PFU infatti si è registrata una riduzione media di rumore di 6dB ovvero di ben 4 volte inferiore.

La Siges Ingegneria nella persona del suo CEO Ing. Paolo Di Scanno è stata invitata a partecipare al convegno tenutosi il 11 maggio 2017 a Napoli organizzato da ANTEL per parlare di questa importante applicazione avutasi a Roma.

Condividi